I vincitori dei Mondiali di calcio 2018 su YouTube

posted

in

FranciaInghilterra e Polonia in testa all’elenco dei paesi con il maggior numero di iscritti ai canali YouTube

Oltre che sul terreno di gioco, i Mondiali si disputeranno anche su YouTube dove, ad eccezione di Iran e Arabia Saudita, tutti gli altri paesi partecipanti alla competizione vantano un canale nella piattaforma video. Nella maggior parte dei casi, si tratta dei canali delle federazioni e associazioni di ciascuna nazione, ma vi sono rappresentate anche le squadre nazionali di alcuni paesi, fra cui Spagna, Inghilterra eGermania. È quanto emerge da uno studio realizzato daBrandboost by Divimove, la nostra agenzia creativa interna di online video, utilizzando i dati di YouTube.

I 10 canali con il maggior numero di iscritti

Complessivamente, i canali dei dieci paesi con più iscritti superano i due milioni di follower. Guidano l’elenco Francia (656.000), Inghilterra (534.000) e Polonia (506.000), seguiti da Brasile (275.000), Corea del Sud (81.000), Germania (66.000), Giappone (55.000), Spagna (45.000), Messico (38.000) e Argentina (33.000). Questi dati rispecchiano la crescente domanda degli utenti, i quali sempre più considerano l’online video la forma preferita per seguire l’attualità sportiva. Tant’è, infatti, che il primo canale in ordine di creazione, fra quelli esaminati, cioè il canale dell’Inghilterra, nel 2017 ha presentato oltre 380 video, rispetto ad appena 52 nel 2010, anno in cui il canale ha iniziato ad essere veramente attivo, nonostante fosse stato creato già nel 2006, e sta progressivamente integrando i formati specifici di YouTube.

I paesi con la crescita maggiore: Tunisia e Perù  

In termini di aumento degli iscritti, la Tunisia è il paese in testa alla classifica degli ultimi dodici mesi, con il 1.780% in più di iscritti al canale, per un totale di 7.000. A consentire un simile aumento, il video dell’amichevole con il Costa Rica, nel quale sono state presentate immagini della partita, degli allenamenti e dei momenti di avvicinamento al match. Nei giorni immediatamente successivi alla pubblicazione, il canale ha avuto oltre 700 iscritti e questo, nonostante l’irregolare ritmo di pubblicazione del canale, dimostra che il fatto di conoscere il pubblico target e di realizzare un contenuto attuale e adattato ai suoi gusti permette di ottenere risultati positivi su YouTube. Gli altri aumenti importanti sono stati di Svizzera, con una crescita del 363%, Egitto (247%) e Russia (198%).

I più attivi dei Mondiali: Portogallo, Brasile e Francia

Per quanto riguarda i canali più attivi, la classifica è guidata dal Portogallo con oltre 1.100 video pubblicati negli ultimi dodici mesi, seguito da vicino dal Brasile (1.000) e dalla Francia (862), davanti a Corea del Sud (605) e Russia (572). Con una simile attività, questi paesi hanno conseguito, nello stesso periodo e nell’insieme dei loro video, elevati livelli di ‘engagement’ (numero di “mi piace” e di commenti). In particolare, il Portogallo ha ottenuto più di 62.000 ‘like’ e commenti, mentre per Brasile e Francia le cifre sono di 379.000 e 839.000 rispettivamente. Ciò dimostra quanto sia fondamentale la continuità nella pubblicazione per creare una solida community attorno a un canale YouTube, non soltanto in termini di iscritti ma anche di interazione degli utenti.

Per realizzare il presente studio si è tenuto conto dei canali delle squadre nazionali di Spagna, Argentina, Nigeria, Argentina, Australia, Germania, Messico e Inghilterra. Sono state inoltre prese in considerazione le associazioni o federazioni di calcio degli altri paesi presenti ai Mondiali ma che non dispongono di un canale specifico per la propria squadra. Da ultimo, va segnalato che i dati sono stati raccolti nel periodo dal 22 maggio 2017 al 22 maggio 2018.

Torna alle news